news

Escursione in notturna Alba al Monte Vettore sabato 24 agosto 2019

L'escursione Notturna per vedere l'alba dal Monte Vettore è una delle esperienze che regalano maggiori emozioni, grazie agli incredibili scorci panoramici ed alla magia della notte e dei luoghi.




Osservare il sorgere del sole dalla cima piuù alta dei Sibillini

Escursione in otturna per l’Alba al Monte Vettore, la magia della notte lungo il sentiero della cima più alta dei Sibillini

Escursione per l’ Alba al Monte Vettore: “uno spettacolo in chiaroscuro”. Il Monte Vettore è la cima più alta dei Monti Sibillini, dalla sua vetta alta 2476 metri s.l.m., domina tutto il territorio dell’omonimo Parco Nazionale.

Cosa Faremo

La salita a piedi inizia dalla di F.ca di Presta, facilmente raggiungibile in auto. Dalla sella si sale per il sentiero da  quota  m. 1550 s.l.m. Inizialmente è ripido e di conseguenza l’andatura è lenta onde consentire a tutti di tenere il passo agevolmente. Se saremo fortunati avremo un fantastico cielo stellato a farci compagnia, la luce delle stelle in questo luogo lontano dall’inquinamento luminoso che sovrasta le nostre città, riesce a donare una debole luce bluastra che rischiarando il paesaggio ne definisce i contorni dando vita a chiaroscuri che rendono l’atmosfera magica e misteriosa.

Soste e racconti di magie

Procedendo non mancheranno varie soste fatte non solo per riprendere fiato e dissetarsi ma anche per ascoltare le incantevoli leggende che l’uomo antico ha scritto su queste magiche montagne, storie di miti e di eroi che ancora oggi colpiscono il nostro immaginario. Storie legate alla leggendaria Sibilla Appenninica chiamata localmente la “Maga Alcina” che tanto ha pervaso e ancora oggi pervade l’immaginazione e la cultura dei suoi abitanti. Altre soste dopo il Monte Vettoretto (m.2052), ci permetteranno di vedere i paesini della Valle del Tronto. Come Arquata e la sua famosa Rocca, ancora in piedi nonostante i terremoti del 2016. La vista via via che si sale sarà sempre più invasa dalle luci delle città marchigiane, da Ascoli Piceno fino alla costa adriatica.

L’arrivo

Giunti al Rifugio Zilioli (m. 2250 s.l.m.), ci attende la sosta più lunga prima di salire all’ormai vicina Vetta del Monte Vettore. Si parte alla sua volta con le luci sempre più forti,  che se il cielo sarà sereno renderanno ormai superflue le nostre torce  e mentre camminiamo ascoltando sotto i nostri piedi lo scricchiolio dal suono metallico delle sue rocce calcaree come la Corniola, si iniziano a vedere le numerose Stelle Alpine che vi vivono, insieme ad altri fiori e piante rare come la Campanula Alpense ed il Silene a Cuscinetto.

Alba al Monte Vettore

Giunti alla cima in prossimità  della croce piegata dai forti venti invernali, con ormai la luce del crepuscolo che precede quella dell’alba, ci si mette vicini e si aspetta lo spettacolo del sorgere del sole, che riempirà di colori e magia non solo il paesaggio ma anche le nostre anime in un susseguirsi di emozioni. In giornate terze si potrà osservare bene lo scintillio argenteo del mare Adriatico e poco dopo anche i dettagli lontani in mezzo alle sue acque. Dopo aver gustato l’Alba al Vettore, prima di ripartire è quasi d’obbligo affacciarsi dalla parte della vetta che guarda verso la Cima del Redentore, dove sotto si può vedere il leggendario Lago di Pilato diviso in due e l’omonima valle ad U scavata dai Ghiacciai Quaternari.

Insieme tra le luci rosse dell’alba
La valle glaciale del Lago di Pilato, con lo specchio d’acqua diviso in due

Dopo questa visita è giunto il tempo di consumare la colazione e preparasi a scendere riportando con se uno zaino interiore pieno delle sensazioni vissute.

 N.B. L’ alba al Monte Vettore è un evento che può essere ripetuto a richiesta.

Informazioni tecniche:

Lunghezza complessiva del percorso

andata e ritorno Km 10; Dislivello +/- 900m

Durata complessiva soste incluse

7 h circa

Durata effettiva del cammino

5 h 30′ circa

A CHI E’ RIVOLTO

Adulti e ragazzi (si consiglia da 10/12 anni) con una buona predisposizione alla camminata e in buona salute.
Si va comunque lentamente, si fanno pause, si fanno foto, si aspetta tutti e soprattutto ci godiamo la bellezza della natura.

Difficoltà del percorso

grado E (escursionistico)
L’escursione non presenta passaggi difficili o esposti, e risulta impegnativa solo per i dislivelli. La notte, benché normalmente destinata al sonno, aiuta con le temperature fresche. Per il suo svolgimento sono quindi necessari solo una buona preparazione fisica di base e un buono stato di salute, comunicare alla guida responsabile eventuali problemi.

Equipaggiamento

Zaino, scarponi, abbigliamento a strati, guanti, cappello invernale ed estivo, giacca a vento impermeabile, torcia preferibilmente frontale. Consigliati: bastoni da trekking, sacco a pelo leggero o copertina in pile, occhiali da sole, crema solare, t-shirt di ricambio. Scarpe di ricambio comode da lasciare in auto.

Snack in quantità sufficiente per tutta la notte, almeno un litro d’acqua o te. Si consiglia cioccolato extrafondente, miele e frutta secca. Cercare di limitare il peso dello zaino.

Quote di partecipazione:

  • €15,00 a persona
  • dipolomati Wglt di base € 12,00
  • minori 10,00

Orari per la partenza del’Alba al Monte Vettore

Appuntamento per sabato 24 agosto a Norcia

ore 23:50 all’Emporio della Sibilla di Norcia, di fronte a Porta Ascolana, viale della Stazione (il primo dei nuovi negozi in legno fuori le mura).

Cani: il regolamento del Parco Nazionale dei Monti Sibillini vieta di avere con sé il proprio cane sulla cima del Vettore, anche se al guinzaglio e/o dotato di museruola. Per questa volta, purtroppo, chi si aggrega all’escursione dovrà fare a meno del suo fedele compagno a quattro zampe…

Prenotazione obbligatoria

Entro le ore 15:00 di sabato 24 agosto 2019
Francesco Rotondi Guida Ambientale Escursionistica
347.5922688 (meglio sms o whatsapp) info@sibillinitrekking.it

seguici anche su:

Pagina Facebook ufficiale dell’Emporio della Sibilla

Scopri tutte le nostre altre iniziative QUI

Seguici anche su Facebook Norciamoving