Nel borgo della Valnerina con il DIAMANTE NERO rivivono gli anni ’20 grazie a swing, teatro e Cafè chantant. Ed il cibo dà spettacolo con due speciali show cooking

diamante nero scheggino 5 sensi_1

Musica, buon cibo e spettacolo saranno i protagonisti del DIAMANTE NERO della giornata di sabato 7 aprile a Scheggino, che inaugurerà la tredicesima edizione de “Il Diamante Nero”. Sono tantissimi infatti gli appuntamenti previsti per la prima giornata della manifestazione che vedrà tra gli ospiti la conduttrice Elisa Isoardi e noti chef, come Fabrizio Rivaroli e quelli del ristorante La Trota di Rivodutri (Rieti), due stelle Michelin.

Ci saranno show cooking, approfondimenti sull’alimentazione e spettacoli musicali per ogni età, “conditi” da esposizioni, animazioni per bambini e sport all’aria aperta. Ad aprire la mattinata sarà, alle ore 10,30 al piccolo Teatro di Scheggino, il convegno “Alimentazione: da spreco a recupero”, promosso da Epta Confcommercio Umbria. Un’occasione per riflettere dell’importanza del cibo e su alcune buone pratiche.

CIBO & CUCINA

Alle ore 12 l’atteso show cooking in piazza Carlo Urbani condotto da Elisa Isoardi e a cura del ristorante La Trota dei fratelli Sandro e Maurizio Serva. Alle ore 16 si replicherà con lo show cooking di Fabrizio Rivaroli, cuoco umbro noto a livello nazionale per le sue esperienze in prestigiosi locali ma anche in tv.

 

MOSTRA DI PITTURA

Saranno sedici gli artisti partecipanti all’estemporanea ed all’esposizione di pittura in programma sabato e domenica a Scheggino, a cura di Madè eventi, nell’ambito de “Il Diamante Nero 2018”.

All’iniziativa parteciperanno i seguenti artisti: Bruno Belloni, Stefania Cappelletti, Luis Fernando Correa,

Laura Correggioli, Graziella Crudelini, Gladys De La  Raba, Luisa Fagioli, Massimo Federici, Laura Feliziani, Barbara Gallas, Alessandra La Chioma, Michela Magnatti, Andrea Mattiello, Mario Napoletti, Donatella Tomassoni, Nadia Zangarelli. Per entrambe le giornate, quindi, si potrà osservare gli artisti al lavoro e le loro opere.

Il ricavato della vendita delle opere verrà devoluto in beneficenza a favore dell’Avis di Spoleto.

MUSICA

La

musica sarà invece protagonista a partire dalle ore 17 sempre in piazza con il concerto dei “The Sweet Life Society”, i pionieri dell’Electro swing italiano, grazie alla collaborazione con Visionmusica. Tra suoni jazz e swing di vinili e ispirazione anni Venti e Trenta, mescolati a sonorità elettroniche e a un look vintage fatto di abiti dandy e baffoni impomatati, i “The Sweet Life Society” regalano uno spettacolo emozionante, dal ritmo travolgente e contagioso. Unendo brani di musica contemporanea a gemme old school del Cotton Club, la band ridisegna la cultura dello swing anche grazie a performance live di alcuni dei migliori strumentisti del nord Italia.

Alle 18.30, invece, l’imperdibile “Teatro Ridens” di e con Giorgio Donati e Jacob Olesen, a cura di Fontemaggiore. Sarà uno spettacolo non convenzionale, fatto di recitazione, mimo e musica, pronto a sorprendere gli spettatori da 0 a 99 anni, come la Compagnia Donati & Olesen fa ormai da 35 anni in giro in varie parti del mondo. A concludere la serata, alle ore 21 al Piccolo Teatro, “I cinque sensi”, intrattenimento al Cafè Chantant. Sul palco uno spettacolo teatrale spiritoso quale quello del Cafè chantant di antica memoria, accompagnato da un’orchestra swing anni ’20. Appuntamenti imperdibili, tutti ad ingresso gratuito.

Nel corso della giornata però sono previsti anche altri appuntamenti. Come l’inaugurazione della mostra “Supercult!”, a cura di Luca Tomio e Carlo Tranchina, allo Spazio arte Valcasana, dove protagoniste saranno le icone della pubblicità televisiva dagli anni ’50 agli anni ’90 del secolo scorso. In programma anche una estemporanea di pittura, a cura di Madè eventi, il cui ricavato sarà devoluto all’Avis di Spoleto e ancora intrattenimento musicale sulle rive del fiume Nera, rafting experience e la possibilità di visitare il museo del Tartufo. Una giornata ricchissima, insomma, in attesa degli appuntamenti speciali della domenica, che si apriranno con la pedalata ecologica fino alla Cascata delle Marmore per concludersi con la sfida tra la frittata ed il risotto al tartufo da record.